Il Mio Diario

Il mio Diario L’arte di Maradona. Capitolo 53. 26/11/2020

L’arte di Maradona. Capitolo 53. 26/11/2020

Oggi è morto Maradona. Arresto cardiaco, 60 anni. Oggi si piange. L’eroe dei nostri tempi, il simbolo di un popolo intero, l’uomo che la città di Napoli ha divinizzato all’inverosimile. Maradona io l’ho visto a 4 anni, papà mi racconta sempre che mi portò allo stadio per assistere al miracolo della reincarnazione di un nuovo …

Read Article Read More

Il mio Diario Flusso di coscienza sul mare. Torre del Greco. Capitolo 52. 4/8/2020

Flusso di coscienza sul mare. Torre del Greco. Capitolo 52. 4/8/2020

Quel piccolo gozzo di legno che vedo qui dalla finestra non lo sa, ma glielo dico: sei bellissimo. Ci sono due signori su, avranno l’età di mio padre. Ridono, pazzeano: uno guida questo piccolo motore 5cv che scoppietta e l’altro beve una birra. Sono amici da una vita, lo percepisco chiaramente dalle loro risate di …

Read Article Read More

Il mio Diario Forza Lebby. Philadelphia, USA. Capitolo 51. 25/01/2020

Forza Lebby. Philadelphia, USA. Capitolo 51. 25/01/2020

È appena entrato nel The Last Drop Bar un tipo con un cappello rosso. Ha lo sguardo assente, avvolto nel vuoto cosmico. Mi ricorda il tipo che Novecento osservava dall’oblo della sua nave, mentre suonava il piano. Lo sguardo malinconico pieno di ricordi. Come se qualcosa fosse andato storto. Credo abbia perso una persona molto …

Read Article Read More

Il mio Diario I miei Amici. Capitolo 50. 02/12/2019

I miei Amici. Capitolo 50. 02/12/2019

Sabato era il 30/11/2019, il giorno del mio compleanno, 33annimammrocarmn. Scrivo dall’aereo, ho il Vesuvio sulla mia destra che mi coccola i ricordi. Mi fa sorridere e poi scompare dietro il propulsore del motore. È uno spirito di appartenenza che non puoi spiegare a chi non è nato qui. Affianco a me solito signore da …

Read Article Read More

Il mio Diario La pietra di Mufasa. Capitolo 49. 19/08/2019

La pietra di Mufasa. Capitolo 49. 19/08/2019

Sono le 21:08 del 19 Agosto. Ho le gambe pesanti, il culo dolorante. Tutti sono già a nanna, ed io sono seduto sulla poltrona di padre Jimmy nel salottino. È fatta di una pelle marrone consumata, tipo quelle che ha la mia nonna nel suo tinello, quella dove non bisogna mettere le gambe sui braccioli. …

Read Article Read More

Il mio Diario Ciao Suguta, sempre con me. Capitolo 46. 17/08/2019

Ciao Suguta, sempre con me. Capitolo 46. 17/08/2019

In questo momento mi trovo in auto con padre Daniel, stiamo letteralmente attraversando la savana. Così, senza strada, saltando sulle pietre,bunghetebanghete. Non è una strada battuta, ma lui ne sa a bomba e ci siamo affidati a lui. Fango, animali, alberi direttamente dal re Leone. Stiamo andando a Lodungokwe, un piccolissimo villaggio che si trova …

Read Article Read More

Il mio Diario Palla a due: un giorno importante. Capitolo 45. 16/08/2019

Palla a due: un giorno importante. Capitolo 45. 16/08/2019

Il ragnetto nell’angolo è sempre li, sopra la mia testa. I gatti sono passati già un paio di volte sul tetto-lamiera della mia casa-stalla. L’aria è fresca, la sento entrare dalla finestra e accarezzarmi i piedi che escon fuori dalla coperta. Mi guardo attorno nella mia stanza e vedo magliette, palloni di basket, coni e …

Read Article Read More

Il mio Diario Si gioca a basket! I giorni in Suguta. Capitolo 44. 15/08/2019

Si gioca a basket! I giorni in Suguta. Capitolo 44. 15/08/2019

Ieri ho pianto. Sergio ha consegnato una maglietta ad ragazzino per meriti scolastici e ha fatto un discorso coachcarterizzante per spingere i ragazzi a conquistarsi con impegno e costanza quello che desiderano. Mi sono commosso. È davvero stupendo il modo in cui Sergio cerca di motivare i ragazzi, non accettando il loro destino segnato dal …

Read Article Read More

Il mio Diario L’arrivo in missione a Suguta, Maralal. Capitolo 43. 14/08/2019

L’arrivo in missione a Suguta, Maralal. Capitolo 43. 14/08/2019

Terzo giorno. Ho deciso di scrivere sempre, ogni sera. E quindi anche si gli occhi si chiudono cerco di resistere stoicamente: ci sono troppe cose da raccontare e non voglio perdermi un solo briciolo di ricordi. Stamane sveglia alle 4:30, colazione con BlueBand e pane tostato e di corsa via con i megavaligioni pieni d’amore. …

Read Article Read More